Assemblea generale

Venerdì 27 marzo 2009, nella sede sociale a Locarno, si è svolta l'assemblea generale ordinaria dell'Ofima sotto la direzione del Presidente Rolf W. Mathis, in presenza dei rappresentanti degli azionisti e di numerosi ospiti. All'ordine del giorno l'approvazione dei conti annuali.

Rendiconto

Nonostante precipitazioni registrate pari al 97% della media pluriennale nell'esercizio 2007/08 le centrali dell'Ofima hanno prodotto solo 1022 GWh, 78% del valore medio. Motivo di questo mediocre risultato è stata la lunga messa fuori servizio delle centrali Verbano, Cavergno, Peccia e Bavona nella primavera scorsa. Durante questo periodo di oltre quattro mesi Ofima ha potuto solo parzialmente captare e accumulare nei suoi bacini gli afflussi naturali. Buona parte di essi sono defluiti inutilizzati nella Maggia e nei suoi affluenti. Nota positiva invece per quanto concerne il riempimento dei bacini di accumulazione. Infatti a fine settembre il contenuto in acqua
turbinabile durante il prossimo inverno era pari all'84% della loro capienza massima.

La società chiude l'anno con un fatturato pari a 71.0 milioni di franchi, in diminuzione rispetto all'anno precedente di 0.7 milioni di franchi. Per l'anno 2008 sono stati versati al Cantone Ticino canoni d'acqua per un importo di 15.0 milioni di franchi. Le imposte versate dall'Ofima sono aumentate di 0.9 milioni di franchi rispetto all'anno precedente e hanno comportato per l'anno 2008 complessivamente 6.4 milioni di franchi.  Maggiore beneficiario dell'aumento il cantone Ticino, che riceve 3.9 milioni di franchi (anno precedente 3.0 milioni di franchi), mentre ai comuni vanno 2.2 milioni e alla confederazione 0.3 milioni di franchi.

Con un utile d'esercizio di 4.2 milioni di franchi il dividendo per i suoi azionisti è rimasto invariato al 4% sul capitale azionario di 100 milioni di franchi. Il costo di produzione dell'energia Ofima è risultato di 6.5 cts. al kWh.

Manutenzione e rinnovo degli impianti

Per la manutenzione corrente e l'esercizio l'Ofima ha speso nell'anno 2007/08, compresi i costi del proprio personale, 15.2 milioni di franchi. Per i lavori di rinnovo degli impianti l'Ofima ha investito la nuova somma record di 28.9 milioni di franchi, la maggior spesa in un anno dalla fine della costruzione delle opere negli anni sessanta. Da menzionare in particolare il trattamento della condotta forzata di Verbano, la sostituzione della sottostazione 220 kV di Robiei con un nuovo impianto incapsulato, la posa di un nuovo cavo di alimentazione e delle fibre ottiche nella galleria di adduzione delle acque lunga 25 km fra Cavergno e Palagnedra e la revisione delle turbine e delle pompe della centrale di Peccia. Con questi primi interventi ha preso avvio il rinnovo degli impianti Ofima, lavori che, secondo programma, proseguiranno a tappe almeno fino al 2015.

 

 

 

                   Dati e cifre 2007/2008 Officine idroelettriche della Maggia SA (Ofima)

 

 

Ofima

  Variazione
anno prec.
Azionisti      
Cantone Ticino 20.0 %    
NOK 30.0 %    
Cantone Basilea Città  12.5 %    
Atel 12.5 %    
Città  di Zurigo 10.0 %    
BKW 10.0 %    
Energie Wasser Bern 5.0 %    
       
Fatturato CHF 71.0 mio. -1.0 %
Produzione netta GWh 1021.7  -27.3 %
Costo netto di produzione per kWh cts.

6.54

  +34.3 %
       
       
Manutenzione CHF 15.2 mio. -6.2 %
       
Utile d'esercizio CHF 4.2 mio.  0.0 %
       
Investimenti CHF 28.9 mio. +79.5 %
       
Collaboratori 129.5   +2.0 %