Assemblea generale

Venerdì 22 marzo 2013, nella sede sociale a Locarno, si è svolta l’assemblea generale ordinaria delle Officine idroelettriche della Maggia (Ofima) sotto la direzione del Presidente Rolf W. Mathis, in presenza degli azionisti e di numerosi ospiti. All’ordine del giorno l’approvazione dei conti annuali e la nomina del Consiglio d’amministrazione.

Produzione
Nell’anno idrologico 2011/12 la produzione lorda di Ofima è stata di 1440.5 GWh, superiore del 9 % rispetto alla media pluriennale. All’origine di questo risultato sono state le precipitazioni di 10 % sopra la media e la vuotatura anticipata dei bacini di accumulazione del Sambuco e del Naret/Cavagnoli in vista di importanti lavori di rinnovo nell’inverno-primavera 2013. A fine settembre i bacini di Ofima hanno di conseguenza raggiunto un grado di riempimento di soli  78.4 %.

Esercizio, manutenzione e rinnovo degli impianti
I lavori proseguono sul principale cantiere dell’Ofima, la centrale di Robiei, dove per ca. 100 milioni di franchi verranno sostituite le cinque macchine elettriche per un totale di 160 MW. Nel corso dell’anno è stata montata la prima nuova macchina Francis ad asse verticale di 25 MW. A Peccia è stata sostituita la vecchia sottostazione 220 kV degli anni cinquanta con un nuovo impianto incapsulato ed isolato in gas, mentre nella centrale di Verbano è stato sostituito l’ultimo trasformatore principale. Per quanto concerne la realizzazione della prima minicentrale nelle Centovalli, Ofima intende iniziare i lavori ancora nel corso del 2013 in occasione della vuotatura decennale del bacino di compenso di Palagnedra. In totale gli investimenti effettuati nell’esercizio passato ammontano a 40 milioni di franchi, ai quali si aggiungono ca. 15.7 milioni di franchi per la manutenzione corrente degli impianti.

Finanze
L’esercizio 2011/12 chiude con un fatturato pari a 83.4 milioni di franchi, 1.3 milioni meno dell’anno precedente. Da evidenziare in particolare il sensibile aumento dei costi d’ammortamento (+ 2.2 milioni di franchi) e dei costi finanziari (+ 0.9 milioni di franchi), conseguenza dei forti investimenti di questi anni per il rinnovo degli impianti. L’utile ammonta a 3.9 milioni di franchi, in diminuzione di 0.3 milioni rispetto all’anno precedente. Per l’utilizzo delle acque sono stati versati al Cantone Ticino canoni d’acqua e imposte per 21.4 e ai comuni 2.1 milioni di franchi. 

Nomina sostitutiva nel Cda
Lasciano la società i signori Dr. Carlo Conti, Consigliere di Stato di Basilea-Città, Jörg Aeberhard, responsabile impianti idroelettrici Alpiq, e Willy Fisch, ingegnere del gruppo Axpo. In loro sostituzione l’assemblea generale ha nominato per il Consiglio d’amministrazione i signori Bernhard Brodbeck, Nicolas Rouge e Guy Bühler, mentre sono stati riconfermati Rolf W. Mathis (presidente), Massimo Ferrari (vicepresidente), Corrado Rossini, Jörg Huwyler, Michael Roth, Andreas Stettler e André Moro.

 



                       Dati e cifre 2011/2012 Officine idroelettriche della Maggia SA (Ofima)

 

 

Ofima

  Variazione
anno prec.
Azionisti      
Cantone Ticino 20.0 %    
Axpo Power AG 30.0 %    
Alpiq AG 12.5 %    
IWB Industrielle Werke Basel 12.5 %    
Città di Zurigo 10.0 %    
BKW FMB Energie AG 10.0 %    
Energie Wasser Bern 5.0 %    
       
Produzione netta GWh 1440.5 +7.9 %
Totale ricavi CHF 83.4 mio. -1.5 %
Costo netto di produzione per kWh cts.

5.12

  -9.2 %
       
       
Manutenzione CHF 15.7 mio. -1.3 %
       
Utile d'esercizio CHF 3.95 mio.  -6.0 %
       
Investimenti CHF 40.0 mio. -4.0 %
       
Collaboratori 134.6   +0.7 %