Costituite il 10 dicembre 1949, le Officine Idroelettriche della Maggia SA utilizzano le forze idriche della Maggia e dei suoi affluenti fino al lago Maggiore. Partecipano inoltre ad altre società del settore.

Il capitale sociale delle Ofima è di CHF 100 milioni e, conformemente agli statuti, i partner-azionisti s'impegnano a ritirare la loro quota parte di energia e a pagare i relativi costi di esercizio.

Le Ofima detengono inoltre il 50% della società Aegina SA, proprietaria del bacino del Gries e della centrale di Altstafel.

Il complesso idroelettrico è stato realizzato in due tappe. Negli anni '50, gli impianti "Maggia 1": Sambuco, Peccia, Cavergno e Verbano con concessione delle acque sino alla fine del 2035. Scadenza invece nel 2048 per gli impianti "Maggia 2": Cavagnoli-Naret, Robiei e Bavona, costruiti negli anni '60.

 

Affrontiamo la sfida 

Siamo qualificati per raggiungere una posizione competitiva fra i produttori di energia di punta.
Ci concentriamo sulle attività di produzione e forniamo tempestivamente energia, potenza e regolazione alla rete.
Con un'organizzazione snella e dinamica, un'accurata manutenzione degli impianti e una formazione continua del personale miriamo a incrementare sistematicamente l'efficienza aziendale.

 
 

 


La composizione dell'azionariato

30 %   Axpo Power AG
20 %   Cantone Ticino
12.5 %   Alpiq AG
12.5 %   IWB
10 %   Città di Zurigo
10 %   BKW  Energie AG
  5 %   Energie Wasser Bern